Blue Pink Green Purple Red




Come creare meme online per Facebook?

Avrete sicuramente sentito parlare dei meme, quelle immagini o vignette divertenti che grazie ai social network, ed in particolare a Facebook, si propagano ed ottengono commenti e “mi piace”. I meme sono un ottimo modo di aumentare i “Mi piace” della propria Pagina Facebook Trucchi per crearne ce ne sono parecchi, l’importante è avere senso [...]

Vai alla notizia

Facebook raggiunge il miliardo di utenti attivi

Facebook raggiunge il miliardo di utenti attivi

Facebook ha un miliardo di utenti attivi: è l’importante traguardo anticipato già nella serata di ieri dal suo fondatore, Mark Zuckerberg, che ha reso oggi ufficiale il tutto con un post nella sezione newsroom del social network.

Ecco le sue parole di ringraziamento:

“Grazie per aver dato a me e al mio piccolo team l’onore di servirvi. Aiutare un miliardo di persone a connettersi è affascinante, rende umili ed è assolutamente la cosa di cui sono più orgoglioso nella mia vita.”

Il muro del miliardo sarebbe stato abbattuto esattamente alle nostre 9:45 di stamattina, e riguarderebbe con precisione il numero di utenti attivi mensili. Nello stesso post di Zuckerberg è possibile notare qualche altro numero statistico riguardante Facebook, come i 219 miliardi di foto inserite dagli iscritti, un’età media per utente di 22 anni e la presenza di 600 milioni di utenti mobile.

Prima del miliardo, le più importanti milestone di Facebook per quanto riguarda il suo numero di utenti, erano le seguenti: 25 milioni nel gennaio 2006, 50 milioni nell’ottobre 2007, 100 milioni nell’agosto 2008, 500 milioni nel luglio 2010. Un boom inarrestabile per quello che fino a qualche mese fa sembrava un colosso inattaccabile, le quali certezze hanno iniziato un po’ a vacillare dopo la quotazione in borsa e la conseguente perdita di valore sul mercato in grado di arrivare addirittura al 50% rispetto all’offerta iniziale.

Pur con 1000 milioni di utenti, la sfida per Zuckerberg resterà dunque sempre la stessa nei prossimi mesi: quella di convincere gli investitori della reale possibilità di profitto della sua creatura.

Via | Mashable.com

Vai alla notizia

Fukkacumi, la ragazza fumetto – Metello


Metello
Fukkacumi, la ragazza fumetto
Metello
Come per completare l'opera Anastasiya ha adottato un nome giapponese che utilizza normalmente durante il giorno, Fukkacumi, e su Facebook ha più di 10mila fan. Anche i tutorial di trucco postati su youtube sono cliccatissimi circa 150mila volte per
Ragazza cartone animato : Anastasya Shpagina FukkacumiZazoom Blog


Anastasiya, la ragazza che vive come un personaggio dei cartoni Today

tutte le notizie (9) »

Vai alla notizia

Facebook testa i post sponsorizzati per gli utenti USA

Paghereste per dare visibilità su Facebook ad un vostro post o ad una vostra fotografia? Se sì, quanto sareste disposti a spendere? E’ quello che si sono chiesti Zuckerberg & Co. quando hanno deciso di estendere gli aggiornamenti evidenziati a pagamento, da pochi mesi disponibili per le pagine, ai semplici utenti degli Stati Uniti.

Non si tratta propriamente di una novità, in quanto già da maggio l’esperimento era partito in Nuova Zelanda. Ora, però, Facebook vuol replicare il test con un bacino più vasto di utenti, e quale migliore pubblico se non quello statunitense? Da ieri tutti gli utenti a stelle e strisce che hanno meno di 5.000 amici possono iniziare a promuovere i loro aggiornamenti su Facebook per raggiungere più utenti possibili, ovviamente a pagamento.

Al momento il servizio è disponibile al costo di 7 dollari per ogni post, ma un portavoce dell’azienda ha assicurato che si tratta di una cifra provvisoria, ancora in via di definizione. Usufruendo del servizio si darà maggiore visibilità al proprio post, che finirà in cima al newsfeed degli amici e di tutte le persone che ricevono gli aggiornamenti di quell’utente.

Difficile immaginare come un’opzione del genere possa prendere piede. Va da sé che, secondo Facebook, ad utilizzare il servizio saranno quegli utenti che hanno qualcosa da mettere in evidenza, che sia l’affitto di una stanza o una svendita, l’annuncio di un matrimonio o della nascita di un figlio.

Va detto, però, che esistono decine e decine di metodi alternativi, e gratuiti, per fare quello che Facebook propone a pagamento. Se devo affittare una stanza, ad esempio, posso pubblicare l’annuncio altrove e postarlo più volte sui social network o chiedere ad amici e conoscenti di condividerlo. Certo, bisogna intervenire manualmente, ma senza metter mano al portafogli.

Senza contare che, almeno nel caso di foto e video, basta un commento di un utente per far comparire nel newsfeed quell’aggiornamento di stato, per quanto vecchio esso sia. L’utente medio non è un’azienda che deve farsi conoscere o deve promuovere un prodotto e dubito fortemente che in molti pagheranno per far sapere al più alto numero di persone che si stanno per sposare o che sono appena tornati da una vacanza. Voi che dite? Sareste disposti a pagare per un servizio simile?

Via | Facebook

Vai alla notizia

Quanti Italiani Usano Facebook

Qautni italiani usano Facebook? Quanti guardano la televisione? Quanti navigano su Internet? Dal decimo rapporto del Censis/Ucsi sulla comunicazione, emerge che gli italiani leggono poco, guardano molta tv, navigano tanto e sono eccessivamente presenti sui Social Network (Facebook su tutti). I risultati nel dettaglio sono i seguenti: Giornali e Libri: 20,3% di lettori di giornali [...]

Vai alla notizia

Pagine Facebook: promuoverle tramite un QRcode con Pickalike – TrackBack


TrackBack
Pagine Facebook: promuoverle tramite un QRcode con Pickalike
TrackBack
Quando gli utenti visualizzeranno il QRCode con una fotocamera, raggiungeranno immediatamente una pagina in cui sarà presente l'immagine di profilo della pagina Facebook e il pulsante “mi piace?. Sicuramente questo strumento può rientrare tra i trucchi

Vai alla notizia

Condividere file nei gruppi Facebook con Dropbox

Dropbox dentro Facebook Se si vuol condividere un file su Facebook che non sia una foto o un video, normalmente si dovrebbe utilizzare un servizio "cloud" esterno come quelli descritti nel post sui 10 modi più veloci per condividere file con tutti su internet
C'è anche anche un sistema interno per inviare file come allegato ad un messaggio privato su Facebook, che funziona in modo molto simile alle Email.
Adesso è stata aggiunta una nuova funzione per condividere file, con una o più persone e senza limiti di dimensione, usando l'integrazione con Dropbox.
La condivisione di file tramite Dropbox è disponibile per tutti gli account (basta che si possieda un account gratuito registrato su Dropbox) e si può utilizzare nelala sezione Gruppi.
Continua a leggere…

Vai alla notizia

Quanti Utenti Siamo su Facebook? E la Privacy?

Secondo alcune stime nel 2012 Facebook aveva 845 milioni di utenti attivi al mese e circa 100 miliardi (!) di connessioni in totale. Sono cifre che fanno girare la testa, solo ad immaginarle. Cercare maggiori dati direttamente dalle pagine del social network porta a pagine non più presenti, comunque le cifre grosso modo sono queste. [...]

Vai alla notizia

Facebook punta sull’e-commerce e lancia il servizio Regali: presto anche in Italia

E’ ufficialmente partito il rollout, lento e per ora limitato ai soli Stati Uniti, del nuovo servizio di Facebook che, almeno sulla carta, promette di rivoluzionare il social network di Zuckerberg e di dare del filo da torcere ai grandi portali di e-commerce come eBay e Amazon. La novità si chiama Regali e premette di acquistare oggetti fisici e di inviarli ai propri contatti in occasioni particolari come compleanni, anniversari e quant’altro.

Il funzionamento è molto semplice – e proprio per questo motivo potrebbe prendere piede in breve tempo. L’utente potrà accedere alla nuova sezione tramite la bacheca di un amico o direttamente dal box degli eventi, lo stesso che segnala compleanni ed altri avvenimenti.

Si accederà ad una vera e propria vetrina fotografica degli oggetti (ad oggi i partner sono un centinaio, in in continua crescita) con prezzi e descrizioni e sarà sufficiente selezionare quello più adatto all’evento e procedere all’acquisto.

A questo punto ci sono due possibilità: effettuare subito il pagamento o attendere che il destinatario accetti il regalo prima di concludere la transazione. In ogni caso il destinatario riceverà una notifica e l’eventuale messaggio allegato – pubblico o privato, spetterà al mittente deciderlo.

Ed ora la cosa si fa più interessante: il destinatario, una volta accettato il regalo, potrà specificare l’indirizzo a cui riceverlo e far partire la spedizione o addirittura scegliere in gran segreto di cambiare il regalo con uno più consono e di pari importo.

Così sono contenti tutti: il mittente ha fatto un regalo senza muoversi di casa e senza scomodarsi troppo, mentre il festeggiato può scegliere di “regalarsi” quello che più gli piace. E Facebook, che ricaverà una percentuale da ogni regalo venduto, potrà continuare ad arricchirsi.

Regali è appena stato lanciato negli Stati Uniti, ma la pagina italiana dedicata al servizio è già disponibile e questo fa ben sperare in un suo approdo nel nostro Paese in un futuro non molto lontano. Voi che ne pensate? Si rivelerà un successo?

Via | MakeUsOf

Vai alla notizia

Evernote: trucchi e consigli per usarlo al meglio – Wired.it


Wired.it
Evernote: trucchi e consigli per usarlo al meglio
Wired.it
Nel menu contestuale che si apre con il tasto destro avete diverse opzioni, fra cui la possibilità di condividere la nota via mail, Twitter o Facebook. Quando condividete una nota, questa diventa pubblica. Potete condividere anche un interno taccuino e

Vai alla notizia

Free Downloads movies, music, serials, crack from torrents, Mediafire, DepositFiles, HotFile, FileFactory, Vip-File | click here | site | click the link | cialis | http://www.download-jet.com/